Cronaca

Medico aggredito a Melito dal padre di un bambino colpito da varicella

L'uomo pretendeva che il medico visitasse il piccolo. Al suo rifiuto il padre del bambino ha dato in escandescenze

Ancora un’aggressione ai danni di un medico a Melito di Napoli. Il padre di un bambino malato di varicella ha aggredito verbalmente un medico in servizio notturno di Continuità Assistenziale pretendendo una visita per il piccolo. È successo al distretto 40, ASL Napoli 2 Nord dove intorno alle 20.50 di ieri sera.

Melito: aggredito un medico del distretto 40

Il medico ha provato a spiegargli che il bambino con la varicella non può uscire di casa e che sarebbe stato sufficiente un consulto telefonico con il servizio di Continuità Assistenziale Per tutta risposta l’uomo ha cominciato a minacciare il medico in servizio chiedendo di aprire il portone d’ingresso. Il professionista ha chiamato il Comando dei Carabinieri di Melito che sono giunti sul posto ed hanno verbalizzato l’accaduto.

Le parole del medico

Esprimo il mio rammarico e la mia indignazione – spiega il medico coinvolto – per tutti i medici di Continuità Assistenziale, che sono soggetti da anni a minacce di persone pericolose poiché i presidi sono ambienti poco sicuri e alla mercé di qualsiasi malintenzionato, il quale è libero di offendere, minacciare e picchiare un medico che sta semplicemente con il proprio lavoro tutelando la Salute dei Cittadini, senza la minima certezza di una pena”.

Articoli correlati

Back to top button