CronacaCuriosità

Medico morto: il suo cuore salva la vita di un 14enne

NAPOLI. Medico morto: il suo cuore salva la vita di un 14enne. Il cuore di Crescenzo Di Stazio ha salvato ancora una vita, in tutti i sensi.

Medico morto: il suo cuore salva la vita di un ragazzo

Il medico ucciso da una meningite fulminante ha salvato un ragazzo. Anche da morto, il medico dal cuore d’oro salva ancora delle vite. Dopo il suo decesso è stato deciso di donare i suoi organi per il bene di qualcun altro. Poco ci è voluto ad attendere che ciò accadesse: un 14enne potrà ancora vivere la sua lunga vita grazie a questa donazione. Il ragazzo di Scafati, Alessio Carillo, aspettava da tempo un donatore per il suo cuore difettato. Ora può tornare a sorridere, dando ogni tanto uno sguardo lassù, dove adesso qualcuno gli guarda le spalle.


crescenzo-di-stazio


Le lacrime

Gli amici ed i parenti di Alessio, ormai in attesa da troppo tempo, non si aspettavano più un donatore. Invece, grazie al cuore d’oro di Di Stazio, il ragazzo ha potuto essere operato ed ora è in perfetta salute. Il cuore risponde bene e la notizia ha portato lacrime di gioia per la famiglia di Alessio, e lacrime, non totalmente di gioia, anche alla famiglia del medico. Anche Crescenzo adesso vivrà di nuovo, in un altro corpo, insieme ad Alessio.

I funerali del dottore

I funerali di Di Stazio si sono svolti ieri nella basilica pontificia San Tammaro di grumo Nevano, officiati da don Giuseppe Filocamo, zio del defunto, e dal parroco don Alfonso D’Errico. Il medico lascia una moglie e tre splendidi bambini.

La chiesa era gremita per il medico, deceduto all’ospedale Cotugno e tante sono state le lacrime di dolore che scendevano sui volti delle persone che erano lì, per ringraziarlo del bene da lui fatto o per salutarlo un ultima volta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button