Cronaca

Medico trovato morto in hotel Napoli: porta chiusa dall’interno

Sul corpo dell'uomo è stata disposta l'autopsia

Emergono nuovi dettagli in merito al rinvenimento del cadavere di un medico 51enne, trovato morto ieri in un hotel di Napoli: la porta della stanza dove alloggiava, sarebbe stata chiusa dall’interno, e non ci sarebbero segni di effrazione.

Gli investigatori ritengono che a causare il decesso sia stato un malore improvviso. Da non trascurare anche l’ipotesi del suicidio: per chiarire le cause della morte è stata disposta l’autopsia.

Medico trovato morto in hotel Napoli: disposta l’autopsia

Nella mattinata di ieri, domenica 24 gennaio, il noto chirurgo Fabrizio Lojodice, da anni in servizio presso l’ospedale Anna Rizzoli di Ischia, è stato trovato senza vita all’interno di una camera dell’hotel Majestic, a Chiaia.

Le indagini

Le indagini sul decesso del professionista, affidate ai Carabinieri della Compagnia Napoli Centro, hanno portato a supporre che il 51enne sia morto per un malore improvviso: la stanza dove alloggiava, infatti, era chiusa dall’interno, e non ci sarebbero segni di effrazione.

Il ritrovamento

Il suo corpo è stato trovato esanime sul letto dai dipendenti dell’albergo, allertati dalla moglie del medico preoccupata perché il marito non rispondeva alle sue telefonate.

Le ipotesi

Sul corpo dell’uomo è stata disposta l’autopsia, per fare luce sulle cause del decesso. Una delle ipotesi presa in considerazione è quella del suicidio.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button