Cronaca

Compra una casa all’asta ma viene minacciato di pagare il pizzo alla camorra

Compra una casa all’asta ma viene minacciato di dover pagare il pizzo alla camorra: denuncia quanto avvenuto a Melito di Napoli e fa arrestare due uomini, di 38 e 31 anni, già noti alle forze dell’ordine e ritenuti attigui al sodalizio Amato-Pagano.

Melito, compra casa all’asta ma viene minacciato di pagare il pizzo alla camorra

I carabinieri hanno tratto in arresto un 38enne e un 31enne, già noti alle forze dell’ordine e ritenuti attigui al sodalizio Amato-Pagano, con l’accusa di estorsione aggravata dalle finalità e modalità mafiose.

Le indagini hanno consentito di accertare che i due nei giorni scorsi avrebbero minacciato un residenti di Melito di Napoli per un immobile all’asta. Infatti, la vittima aggiudicataria della casa, avrebbe dovuto versare la quota estorsiva di 13mila euro.

L’uomo ha denunciato quanto avvenuto ai carabinieri che si sono presentati in pieno centro, all’appuntamento pattuito. I due quindi sono stati arrestati dopo aver ricevuto dal proprietario una busta con il denaro. Un’azione rapida che ha permetto di metterli in manette prima che potessero darsi alla fuga.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button