Curiosità

Qual è la migliore tecnica di sanificazione dell’ufficio?

Le sanificazioni con ozono costituiscono una soluzione all’avanguardia, più sicura ed ecologica rispetto i disinfettanti chimici

La recente pandemia da SARS-CoV-2 ha influenzato le nostre vite e le nostre abitudini in modi diversi. Per esempio ha radicalmente cambiato la nostra percezione dei concetti di pulizia e disinfezione, tanto personale quanto ambientale.

Oggi non ci allarma più soltanto lo sporco visibile perché conosciamo i pericoli del microscopico e siamo consapevoli che per eliminare virus e batteri non bastano le ordinarie pulizie, nemmeno quando eseguite con detergenti aggressivi o addizionati con germicidi sanitari. In ambito professionale sono diventate obbligatorie le procedure di sanificazione dell’ufficio, che mirano ad aumentare gli standard di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro contenendo il rischio contagi.

Le aziende hanno fin da subito avuto bisogno di risposte sulle tecnologie più adatte ad eliminare i patogeni dall’aria e dalle superfici.

Una soluzione in particolare è arrivata da ciò che abbiamo imparato dalla natura negli ultimi due secoli: stiamo parlando dell’ozono, un gas naturale con un forte potere sanificante, in grado, cioè, di distruggere il DNA di virus, batteri, acari e altre forme di vita minuscole e pericolose per mezzo di una reazione di ossidazione.

L’ozono si forma nella stratosfera per le scariche elettriche dei fulmini. Utilizzato da tempo come disinfettante negli ospedali, nell’industria alimentare e persino per la potabilizzazione dell’acqua, trova oggi applicazione nella sanificazione dell’ufficio e di qualunque ambiente professionale o commerciale.

Le sanificazioni con ozono costituiscono una soluzione all’avanguardia, più sicura ed ecologica rispetto i disinfettanti chimici. L’ozono non comporta infatti alcun rischio per la salute se il trattamento avviene in assenza di persone e animali. Dopo averlo lasciato agire per pochi minuti precipita trasformandosi in ossigeno puro, restituendo un ambiente privo di materiale organico di qualsiasi natura.

Questo gas inoltre non inquina, non macchia e non lascia residui ed è talmente penetrante da rendere superflui interventi localizzati sugli oggetti: basta saturare l’aria di una stanza per ottenere la sanificazione anche di ogni superficie in essa presente.

L’ozono nella storia e le sanificazioni con ozono moderne

Nel corso del tempo sono stati condotti più di 19.000 gli studi a proposito delle proprietà battericide e virucide dell’ozono, che è stato riconosciuto dal Ministero della Sanità italiano come “presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da virus, batteri, spore, muffe e acari” (protocollo n° 24482 del 31 Luglio 1996).

Nel 1857 fu il fondatore della Siemens, Werner Von Siemens, a costruire le prime macchine ad ozono destinate al settore medico. In seguito e fino ai primi del ‘900 l’ozono fu utilizzato per curare i malati, per disinfettare alimenti e attrezzature mediche, per rendere l’acqua potabile (considerandolo, a questo scopo, più sicuro della clorazione).

Oggi l’ozono costituisce una soluzione ideale per la sanificazione dell’ufficio, ma anche degli spazi adibiti ad attività turistico-alberghiera, delle lavanderie e degli ambienti di lavoro nei quali è importante eliminare i cattivi odori e garantire sicurezza. È per esempio il caso delle RSA e degli studi medici.

Si tratta di contesti nei quali è richiesta una sanificazione profonda ma anche praticità e velocità di esecuzione del trattamento, visto l’andirivieni di ospiti, clienti, pazienti.

La sanificazione mediante sanificatori d’aria portatili è quindi ideale perché è possibile sanificare un ambiente in pochi minuti per poi passare al successivo. Il trattamento deve però avvenire in assenza di persone e animali perché prima della trasformazione in ossigeno il gas può irritare le vie respiratorie.

A chi affidare la sanificazione dell’ufficio?

In alcuni casi la strategia più conveniente, sia da un punto di vista pratico che economico, è optare per il noleggio dell’attrezzatura per la sanificazione.

Il mercato per fortuna offre già modelli di sanificatori ad ozono facili da usare, che non richiedono particolari conoscenze né esperienza nel settore e che sono dotati di funzioni che ne aumentano la praticità. È il caso dei sanificatori VARYA STERIL OZONO PORTATILE e VARYA STERIL OZONO GRANDI SUPERFICI: leggeri da trasportare, sono dotati di un timer per programmare accensione e spegnimento automatici.

Segnaliamo anche il depuratore d’aria VARYA MAXI che, pur non essendo concepito per la sanificazione dell’aria ma solo per la sua purificazione (eliminazione dei COV), nel corso di test di laboratorio si è dimostrato capace di annientare il 99,99% del Coronavirus H1N1!

Articoli correlati

Back to top button