Cronaca

Truffa dell’accoglienza: tre imprenditori campani agli arresti domiciliari

Tre arresti tra Qualiano ed Ischia in una cooperativa per migranti i quali dovevano chiedere l'elemosina per acquistare cibo

Tre arresti per la gestione di cittadini migranti tra Ischia Qualiano. Sono finiti ai domiciliari i legali rappresentanti della cooperativa No limes mentre per altre cinque persone è scattato il provvedimento di interdizione.

Migranti, tre arresti tra Qualiano ed Ischia

Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, i migranti dovevano chiedere l’elemosina per acquistare cibo o pagarsi il corso di alfabetizzazione che invece avrebbero dovuto svolgere gratuitamente. Se provavano a ribellarsi venivano puniti con la riduzione del pocket money. È questo quanto emerso dall’indagine Pecunia no limits che la Procura di Cassino ha portato avanti per due anni si è conclusa con l’arresto di tre imprenditori campani.

I nomi degli arrestati

Sono finiti agli arresti domiciliari:

  • Francesco Odierno, 48enne di Barano d’Ischia
  • Raffaele Odierno, 57enne di Qualiano
  • Pasquale Nappi, 55enne di Qualiano

 

Articoli correlati

Back to top button