Politica

Migranti, Ue: “Non solo in Italia”. Conte: “Lifeline a Malta, ma…”

Resta caldo il dossier migranti con le vicende aperte di due navi, la Aquarius della Sos Mediterranee, che, con un carico di medici, è stata respinta da Malta e quella della olandese Lifeline da giorni al largo nel Mediterraneo. “Ho appena sentito al telefono il presidente Muscat: la nave della Ong Lifeline attraccherà a Malta”, ha fatto sapere il premier italiano Giuseppe Conte.

Intanto la Ue lancia un monito sottolineando che l’Italia non può accogliere tutte le navi. Lo riferisce l’Ansa.

Il monito dell’Ue sui migranti

“Nel Mediterraneo ci sono molti attori che fanno salvataggi tra ong e navi nazionali. E’ chiaro che c’è un problema, non è giusto che sia solo un paese dell’Ue a ricevere tutte queste navi e abbiamo compreso la posizione italiana”. Lo ha detto una portavoce della Commissione Ue. “E’ stato uno dei punti discussi domenica e lo sarà anche al Consiglio europeo – ha aggiunto -. Stiamo lavorando sulle opzioni di sbarco e su un migliore sistema di sbarco e gestione di ricerca e salvataggio, serve un sistema che funzioni”.

LA VICENDA AQUARIUS – Alla nave Aquarius della ong Sos Mediterranee, con un team di Medici senza frontiere a bordo, è stato negato l’ingresso nelle acque territoriali maltesi e nel porto della Valletta per il rifornimento ed il cambio di equipaggio. Lo fa sapere la stessa organizzazione osservando che “nessuna spiegazione ci è stata fornita”. La nave Aquarius, noleggiata dalla Ong francese SOS-Mediterranée per soccorrere migranti in mare, si sta dirigendo verso Marsiglia, nel sud della Francia, dopo il rifiuto di Malta a uno sbarco sulle sue coste per uno scalo tecnico. SOS Mediterranée ha fatto sapere ai media francesi di essere stata respinta da Malta e di non poter sbarcare in Italia per lo scalo, obbligatorio ogni tre settimane per rifornimento e cambio di equipaggio.

La situazione della nave Lifeline

Il governo maltese ha annunciato l’apertura di ‘un’inchiesta sul capitano della Lifeline che ha ignorato le istruzioni delle autorità italiane date in accordo alle leggi internazionali’, e non si è ancora pronunciato sull’ipotesi, ventilata da Macron e confermata dal premier italiano Conte, che la nave della Ong si diriga verso l’isola. Sono “almeno 5-6 i Paesi che sarebbero disponibili a ricevere” i migranti della Lifeline, avevano in precedenza spiegato fonti vicine al premier maltese Muscat. Tra questi, Italia Francia, Spagna e Malta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button