Cronaca

Modelli F24 falsi, 16 arresti: frode da 150 milioni

Ritenuti responsabili di reati associativi finalizzati alla frode fiscale ben 16 persone destinatarie di un’ordinanza di custodia cautelare (arresti domiciliari, obbligo di dimora nel comune di residenza o obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) autori di un’evasione fiscale di oltre 150 milioni di euro.

La truffa avveniva tramite l’invio di oltre 5.000 modelli F24 e un illecito profitto ottenuto dagli indagati di oltre 18 milioni di euro, oggetto di sequestro preventivo. I provvedimenti, eseguiti dalle prime ore di questa mattina dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Napoli nell’ambito dell’operazione ‘One cent’, sono stati disposti dal giudice per le indagini preliminari Anna Laura Alfano.

Modelli F24 falsi, la truffa in Campania

L’organizzazione criminale, come riporta Napoli Today, era composta da professionisti e consulenti fiscali che hanno realizzato diverse evasione da riscossione attraverso l’indebito ricorso all’istituto della ‘compensazione’. La “condotta fraudolenta” emersa dalle indagini consiste nella presentazione di modelli F24 con cui vengono compensati ruoli della riscossione e/o debiti fiscali e contributivi con crediti tributari inesistenti. L’indagine è stata avviata nel dicembre 2016 dopo un controllo nei confronti di una società di Napoli che produce apparecchi elettromedicali, la cui amministratrice ha dichiarato di essersi affidata ad un professionista di Aversa per risolvere le proprie pendenze fiscali.

F24 FALSI, OPERAZIONE AD AVELLINO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button