Cronaca

Morte di Elvira Zibra, l’imputato Gianluca Sivo in lacrime: “Chiedo perdono”

Gianluca Sivo, imputato per omicidio colposo nel processo per la morte di Elvira Zibra, ha pianto e chiesto perdono. Ha mostrato il proprio contratto di lavoratore per una pizzeria e si è detto disponibile a risarcire il danno. Lo riporta l’odierna edizione del Mattino. Elvira aveva 34 anni ed è stata travolta a folle velocità dalla moto dell’imputato a fine agosto del 2022.

Morte di Elvira Zibra, l’imputato in lacrime: “Chiedo perdono”

Sivio ha ricordato di aver spedito un telegramma di scuse alla famiglia della donna uccisa, dopo aver inutilmente provato a stabilire contatti con i congiunti. La madre nel processo si è costituita parte civile e chiede giustizia per la figlia. Ieri mattina, mercoledì 21 febbraio, il motociclista killer ha provato a ricostruire la dinamica di quanto avvenuto: “Ero in sella a una moto non mia. Mi sono fermato al semaforo, poi sono ripartito. La moto è impennata, la ruota davanti è tornata sul manto stradale, ho fatto di tutto per evitare la ragazza”.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio