Cronaca

Morto padre Massimo Rastrelli, si schierò contro l’usura

NAPOLI. È morto padre Massimo Rastrelli, gesuita, protagonista a Napoli della lotta all’usura. Lo rende noto monsignor Alberto D’Urso, presidente della Consulta nazionale antiusura. I funerali del sacerdote, che aveva 90 anni, si svolgeranno venerdì prossimo 2 marzo alle 11,30 nella chiesa del Gesù Nuovo. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Il commento di monsignor Alberto D’Urso

«Il suo impegno, il suo servizio evangelico ai poveri e alle famiglie indebitate e strozzate dall’usura – sottolinea D’Urso – continuerà a vivere nel cuore dei volontari e dei poveri incontrati. Se oggi la Chiesa è in grado di offrire un esempio di apostolato competente e perseverante nei confronti delle famiglie flagellate dai debiti lo deve a Padre Rastrelli che ventisette anni fa, da Parroco del Gesù Nuovo a Napoli, ha denunciato la presenza di questa piaga sommersa. Amava i poveri come Gesù. Tutto il Paese ha un grande debito nei suoi confronti. Ha dato vita con l’istituzione della Fondazione San Giuseppe Moscati a un percorso che si è consolidato con la nascita della Consulta nazionale Antiusura, la quale ha promosso la costituzione di trenta Fondazioni Antiusura distribuite sul territorio nazionale».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button