Cronaca

Movida nel sangue, feriti due minorenni | Paura ai Decumani

Movida violenta a Napoli, due ragazzi feriti tra sabato e domenica. Grave anche un 40enne extracomunitario

Ancora movida violenta Napoli. Il bilancio dell’ultimo weekend è di tre feriti ed un morto, con i minori sempre al centro della violenza. Nella notte tra sabato 23 e domenica 24 ottobre, al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini è giunto un 16enne del quartiere Stella, con una ferita da arma da taglio alla coscia destra come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Movida violenta a Napoli, ancora ragazzi feriti

Il 16enne aveva perso molto sangue, ai carabinieri ha raccontato di essere stato avvicinato e aggredito da uno sconosciuto che lo avrebbe colpito senza alcun motivo: una versione che desta più di una perplessità negli inquirenti. L’aggressione si sarebbe consumata in piazza di San Giovanni Maggiore.

Poco dopo al Pellegrini è arrivato un altro giovanissimo, un ragazzo di 14 anni sotto shock, con dolori lancinanti alla testa. Il minore, residente a Fuorigrotta, avrebbe riferito ai medici di essere stato aggredito da un gruppo di ragazzi davanti ad un bar di via dei Carrozzieri a Monteoliveto, zona non lontana da quella della prima aggressione.

Raid al Vasto

Poco dopo la mezzanotte, al pronto soccorso del Pellegrini è giunto un extracomunitario 40enne con quattro ferite d’arma da taglio in varie parti del corpo. La sua è la situazione più preoccupante della nottata: l’uomo, un nigeriano residente da tempo a Napoli, resta ricoverato in prognosi riservata, anche se non è in pericolo di vita.
L’africano sarebbe stato aggredito nella zona del Vasto.

Articoli correlati

Back to top button