Cronaca

Mugnano di Napoli, sequestrato centro accoglienza stracolmo di immigrati

Mugnano di Napoli, sequestrato centro accoglienza stracolmo di immigrati. Ecco tutti i dettagli dell’operazione svolta dai carabinieri del Nas.

Sequestrato centro accoglienza a Mugnano

Operazioni dei carabinieri del Nas a Mugnano di Napoli, dove è stato sequestrato un centro accoglienza trovato stracolmo di immigrati.

Il gestore della struttura, nonché rappresentante della società aggiudicatrice della procedura attivata dalla prefettura di Napoli, aveva dato mandato ad un tecnico della stessa società di approntare la documentazione idonea a ottenere la destinazione del manufatto a centro di accoglienza per migranti, comprendente una relazione, ideologicamente falsa, in cui veniva indicato che la struttura poteva ospitare 98 persone.

I successivi accertamenti tecnici hanno fatto emergere che la situazione dell’immobile aveva subito rilevanti cambiamenti rispetto alla iniziale situazione descritta nella Scia, formalmente a poter ospitare un maggior numero di persone, pur in assenza di vari requisiti, tra i quali quello della salubrità.

Vari interventi amministrativi, avviati successivamente all’avvio delle indagini e tesi a sanare la situazione, non riuscivano ad addivenire alla risoluzione delle irregolarità rilevate, tra cui l’aver accolto 85 ospiti, in luogo dei 64 indicati come capienza massima dal consulente tecnico nominato dalla Procura. Tra le altre contestazioni figurano l’inosservanza della normativa sulla prevenzione incendi e sulla sicurezza, con particolare riferimento anche alla mancata individuazione e predisposizione di vie di accesso per l’eventuale intervento di mezzi di soccorso.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button