Cronaca

Messico, trovata fossa comune con 29 corpi: test Dna per cercare napoletani scomparsi

Sparivano due anni fa i napoletani scomparsi in Messico. Le ricerche per Antonio Russo, Vincenzo Cimmino Raffaele Russo vennero prelevati da una pattuglia della polizia locale della cittadina di Tecalitlan il 31 gennaio del 2018 e da quel momento mai più ritrovati.

Napoletani scomparsi in Messico, le speranze dei parenti

Da Napoli i parenti continuano a sperare. Intanto gli inquirenti messicani hanno abbandonato l’ipotesi di poter trovare i tra napoletani i quali potrebbero essere stati consegnati a malviventi del potente e violento cartello “Jalisco Nueva Generacion”.

La fossa comune

Nelle ultime ore proprio nel territorio di Jalisco, è stata scoperta una nuova fossa comune con 29 corpi senza nome. Non è la prima volta che viene trovato un “cimitero di malvita”. A volte si esegue l’esame del Dna sui corpi; potrebbe avvenire anche in questa occasione nel tentativo di capire se in quella fossa ci sono anche i resti dei tre napoletani.

Articoli correlati

Back to top button