Cronaca

Aggressione all’ospedale del Mare a Napoli: un uomo sfascia il pronto soccorso

Aggressione all’ospedale del Mare a Napoli: un uomo è entrato nel pronto soccorso e ha sfasciato tutto. È stato denunciato dai carabinieri.

Entra nel pronto soccorso e sfascia tutto: panico all’ospedale del Mare di Napoli

Ennesima notte di paura negli ospedali di Napoli. Un uomo è entrato nel pronto soccorso dell’ospedale del Mare e ha cominciato a inveire contro medici e infermieri, poi ha sfasciato mezza area afferrando un tavolino della postazione e ribaltando computer, suppellettili e altri oggetti del corner dove i sanitari tendono a coordinare le operazioni.

Sul posto sono giunte le guardie giurate che riescono a fermare l’aggressore, il quale sarà poi raggiunti dai carabinieri e denunciato per interruzione della capacità assistenziale a garanzia delle cure degli altri pazienti. La dottoressa di turno, pur non avendo subito violenza fisica, non ha retto lo stress di quei disordini ed è tornata a casa chiedendo il cambio di turno.

Stranamente, il tutto è accaduto poco dopo l’ingresso di una donna con il naso rotto e con una lesione lacero contusa al cuoio capelluto. La donna era accompagnata dal figlio, il quale aveva spiegato ai sanitari che i danni erano stati provocati  da una crisi epilettica. Inoltre, il figlio chiedeva ripetutamente di controllare possibili lesioni allo stomaco. C’è da dire che i medici hanno cercato di approfondire i particolari, dato che era poco credibile l’ipotesi che una crisi epilettica potesse provocare ferite di quel tipo. È stato proprio di lì a poco che l’aggressore è entrato nel pronto soccorso e ha sfasciato tutto ma non è dato sapere se ci siano collegamenti tra i due episodi.

 

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button