Cronaca

Ancora medici aggrediti al San Giovanni Bosco

Napoli, ancora un’aggressione ai medici dell‘ospedale San Giovanni Bosco. L’episodio è accaduto ieri sera, l’intervento delle guardie giurata ha evitato che l’alterco degenerasse, come accaduto nei giorni scorsi.

Napoli, nuova aggressione ai medici del San Giovanni Bosco

L’episodio si p verificato ieri sera, un uomo in codice verde ha dato in escandescenze rivolgendo insulti e minacce al medico e agli infermieri di turno in accettazione. La situazione è stata controllata a malapena dall’intervento delle guardie particolari giurate, che sono riuscite ad impedire l’aggressione fisica, come nel caso della dottoressa brutalmente picchiata nei giorni scorsi.

Carenza di personale

L’alternanza delle ferie di questo mese, ha causato una inevitabile carenza di personale negli ospedali, ma questo non giustifica in alcun modo le violenze, né fisiche né verbali.

Il paziente, oltretutto, era entrato in ospedale in codice verde, classificazione riferita ai casi non urgenti. Ma, non appena arrivato all’accettazione, l’uomo ha iniziato immediatamente ad inveire pretendendo di essere visitato subito.

Le limitazioni delle guardie giurate

Purtroppo, la guardie particolari giurate hanno regole di ingaggio che non consentoni di effettuare il fermo di polizia e o l’identificazione, una condizione di impotenza denunciata, ancora una volta, dal presidente nazionale dell’associazione guardie particolari giurate Giuseppe Alviti

La non adeguata veste giuridica autoritativa dei colleghi, aggravata dal fatto che le unità in servizio sono insufficienti a garantire l’ordine pubblico sono concausa dei continui episodi di cronaca.

Articoli correlati

Back to top button