Cronaca

Aliscafo contro gli scogli a Napoli, una passeggera: “Una bambina è volata dal passeggino”

Il racconto shock di una passeggera di 19 anni

Dramma sfiorato al porto di Napoli dove un aliscafo è andato a sbattere contro il molo: il racconto di una passeggera. C’erano 107 persone a bordo del jet del mare che era salpato poco dopo le 12 di ieri, martedì 2 agosto e diretto ad Ischia, impattando contro la banchina del molo San Vincenzo: nell’urto sono rimaste ferite 28 persone, tra le quali tre minori, uno dei quali neonato come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.



Napoli, aliscafo sbatte contro il molo: il racconto di una passeggera

Tutti i passeggeri sono stati ricoverati in vari ospedali e dichiarati fuori pericolo. Sul posto sono immediatamente giunti i soccorsi della Capitaneria di Porto, che adesso sta ultimando una informativa che nelle prossime ore verrà inviata alla Procura della Repubblica. Erano le 12.10 quando il natante ha salpato: l’idropopulsione va in stallo, il jet piega verso destra impattando in pochi secondi sulla banchina del Molo San Vincenzo. Una collisione che devasta la prua dello scafo.

Sull’incidente è intervenuta anche la Compagnia di navigazione Alilauro, con una nota a firma dell’amministratore delegato Eliseo Cuccaro, che ha ringraziato i soccorritori, Capitaneria in testa. La compagnia ha assistito i feriti e gli altri passeggeri fornendo loro bottigliette d’acqua, e trasferendoli al molo Beverello, riconvertendoli su altre unità destinate a Ischia e Forio.

“Una bambina è volata dal passeggino”, racconto shock

Attimi di paura tra i passeggeri del traghetto, per fortuna solo paura e ferite lievi per i passeggeri. A raccontare l’incidente avvenuto è Benedetta, una ragazza di 19 anni, a bordo del traghetto. Stava tornado dalle vacanze con le amiche proprio nella giornata di ieri.

“È successo tutto all’improvviso perché eravamo appena usciti dal porto, l’aliscafo era partito da pochi minuti, penso dovesse andare dritto e poi ha svoltato, è andato a sbattere dentro la banchina. Io per fortuna non mi sono fatta niente, l’impatto è stato fortissimo. Alcune persone si sono alzate in piedi, altre sono anche volate indietro contro i sedili, un urlo fortissimo da parte di tutti perché non sapevamo cosa fosse successo. E poi subito dopo l’impatto, abbiamo urlato, ci siamo tutti alzati in piedi perché pensavamo al peggio, tipo che potesse entrare l’acqua poi c’era anche una bambina che è volata dal passeggino”.

Il guasto al motore

Resta ancora da chiarire la dinamica di quanto avvenuto, e proprio per questo è stato  posto sotto sequestro. “L’aliscafo ha avuto un guasto al timone. Ci sono stati 28 feriti lievi per fortuna, di cui tre, quattro un pochino più gravi ma sono stati prontamente soccorsi. L’imbarcazione è sotto sequestro e subirà le indagini del caso per capire qual è stato il problema”, dichiara il Comandante di Vascello e Caporeparto operativo Campania Rodolfo Raiteri.

Articoli correlati

Back to top button