Cronaca

Napoli: minacce all’ambulanza del 118 ai Quartieri Spagnoli, “o spegni le sirene o ti sparo!”

Evidentemente le sirene sono “non gradite” poiché il paziente all’interno non è un loro congiunto!"

“O spegni la sirena o ti sparo!”. Queste sono le minacce che il personale del 118, in servizio la notte di sabato 30 gennaio, hanno subito nei Quartieri Spagnoli, nel cuore di Napoli. A raccontare l’aggressione, ancora una volta, è l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” in un post su Facebook.

“Spegni le sirene o ti sparo”: personale del 118 minacciato ai Quartieri Spagnoli

Nella serata di sabato, un’ambulanza della postazione 118 di Pietravalle si stava recando in scala Montesanto per un intervento. Il mezzo di soccorso è stato improvvisamente affiancato da uno scooter con a bordo due persone che, dopo aver bussato sulla fiancata dell’ambulanza, hanno minacciato l’autista: “Hai capito che qui le sirene non le devi usare? Spegnile altrimenti ti sparo” ha detto uno di loro all’uomo alla guida del mezzo di soccorso.

L’equipaggio del 118 a bordo dell’ambulanza ha allertato le forze dell’ordine per poter proseguire la corsa. “Nell’attesa dell’arrivo della polizia l’equipaggio resta in ostaggio del quartiere senza potersi muovere in quanto i facinorosi facevano ronde continue intorno a loro! Arrivati i poliziotti, i sanitari vengono letteralmente scortati a sirena fuori dal quartiere” spiega ancora l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” sui social network.

Sirene “vietate” nei quartieri popolari di Napoli

Purtroppo il problema delle ‘sirene non gradite’ è molto comune a Napoli, ci sono quartieri dove sono bandite, tipo Sanità, Quartieri Spagnoli, Rione Traiano” conclude l’associazione nel suo post. “Evidentemente le sirene sono “non gradite” poiché il paziente all’interno non è un loro congiunto!

Articoli correlati

Back to top button