Napoli, apre il primo forno crematorio, scelto dal 70% dei cittadini

forno crematorio

Apre il primo forno crematorio, scelto dal 70% dei cittadini.  L'apertura è prevista per domani nel fondo Zevola di Via Santa Maria del Pianto

NAPOLI. Apre il primo forno crematorio, scelto dal 70% dei cittadini.  L’apertura è prevista per domani nel fondo Zevola di Via Santa Maria del Pianto.

Napoli, apre il primo forno crematorio, scelto dal 70% dei cittadini

Nella giornata di domani aprirà il primo forno crematorio della città di Napoli. L’immobile sorge nel fondo Zevola di Via Santa Maria del Pianto (Poggioreale). Alle ore 9.30 sarà cremata già la prima salma. Interverrà il Vicesindaco con delega ai cimiteri Enrico Panini e il consigliere delegato Gabriele Mundo (ore 10). Al fine di portare a regime il funzionamento del forno, nella prima settimana di esercizio si passerà in poco tempo da 2 a 8/10 salme cremate al giorno.


forno crematorio


Le parole del vicesindaco

«Siamo molto soddisfatti – afferma il vicesindaco Panini  – per la rapidità con cui dalla stipula del contratto con il concessionario, avvenuta lo scorso 28 dicembre 2018, siamo arrivati in meno di due mesi alla fase gestionale e funzionale dell’impianto.Con questa operazione, che prevede entro i prossimi 6 mesi l’istallazione di altri 2 forni, andiamo incontro alle esigenze di moltissimi cittadini napoletani che non dovranno più sobbarcarsi  la spesa di lunghi trasporti funebri per la cremazione di un proprio caro. Basti pensare all’ultimo dato ufficiale del 2017, secondo il quale oltre il 70% dei cittadini napoletani (7499 persone nell’anno 2017) ha scelto la cremazione».

A breve, a completamento dell’operazione, saranno altresì disponibili per i cittadini napoletani oltre 1200 cellette cenerarie per la deposizione delle ceneri.

TAG