Cronaca

Napoli, urla e oggetti lanciati contro un’assistente sociale: voleva un documento

Sul posto è intervenuta la Polizia. I sindacati chiedono maggiore sicurezza negli uffici pubblici

Napoli, urla e oggetti lanciati contro un’assistente sociale: voleva un documento. A riportare la notizia di un’aggressione avvenuta presso il Centro dei Servizi Sociali Territoriali dell’area Est del capoluogo campano è Fanpage.

Assistente sociale aggredita in Napoli

Nella mattinata di oggi venerdì 24 giungo a Ponticelli un’assistente sociale è stata aggredita con urla e lancio di oggetti vari da parte di un utente che desiderava una pratica amministrativa. Sul posto son dovuti accorrere gli agenti di Polizia di Stato.

La denuncia

A denunciare l’accaduto alla Stampa è la Cisl Fp di Napoli che chiede maggiori controlli e addetti alla sicurezza presso gli uffici pubblici. Infatti quello verificatosi oggi è solo l’ultimo dei tanti casi di aggressione a danno di impiegati.

L’appello della Cisl Fp

I centri dei servizi sociali sono completamente scoperti da personale deputato all’ordine pubblico come agenti di polizia Municipale e spesso non è garantito nessun personale di supporto e guardiania, tanto che il personale deputato alle attività per l’utenza è costretto a preoccuparsi di aprire o chiudere i centri” sottolinea la sigla sindacale.

Furti nel centro città

Sempre nella medesima giornata, nel capoluogo un 21enne di nazionalità gambiana è stato arrestato dagli agenti di polizia per rapina e tentata rapina nei confronti di alcune donne che passeggiavano lungo il Corso Umberto I.

Articoli correlati

Back to top button