Cronaca

A 7 anni violentato dall’amico di famiglia: incastrato imprenditore napoletano

Bambino violentato da amico di famiglia: imprenditore incastrato a Napoli. Gli abusi si sarebbero consumati da quando aveva 7 anni

Un bambino di 13 anni violentato da un amico di famigliaUna storia che arriva da Napoli, l’ennesima di abusi su un minore in famiglia. Protagonista della vicenda, un imprenditore napoletano incastrato da quanto emerso nel corso della perquisizione del suo cellulare come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Napoli, bambino violentato da amico di famiglia: imprenditore incastrato

La storia è quella di un 13enne costretto a subire abusi sessuali da parte dello zio, un uomo di mezza età. La vittima è figlio di un avvocato napoletano. Ad adescarlo, un amico di famiglia, un imprenditore di successo attivo nel settore della ristorazione.

La vicenda

Avrebbe abusato del ragazzino da quando aveva 7 anni, ma non solo. Dal telefonino dell’uomo spunta un’altra circostanza, questa volta legata a un altro minore. Anche in questo caso ci sarebbe lo stesso metodo, con promesse di regali in cambio di fotografie del ragazzino preso di mira.

Articoli correlati

Back to top button