Cronaca

Tragedia sfiorata a Napoli, barca speronata all’uscita dal porto: si salvano gettandosi in acqua

Le persone a bordo si salvano gettandosi in mare

Tragedia sfiorata nelle acqua di Nisida a Napoli: una barca nella giornata di ieri, venerdì 1 luglio 2022, è stata speronata all’uscita dal porto. Le persone a bordo si salvano gettandosi in mare.

Napoli, barca speronata all’uscita del porto

Una giornata di barca poteva finire in una tragedia, ma per fortuna non è stato così. Lo specchio d’acqua che bagna il golfo di Napoli in questo periodo è più affollato di un’autostrada. In forte crescita l numero di natanti di varie dimensioni che prende il largo. In aumento anche il rischio di incidenti.

L’episodio

Una tragedia si è sfiorata venerdì mattina, un gozzo è stato investito da una barca più grande. I coniugi a bordo sono salvi solo grazie al fatto che si sono tuffati in tempo in acqua.

La denuncia di Francesco Emilio Borrelli

“Bisogna fermare i pirati del mare, tra l’altro spesso chi noleggia natanti non verifica l’effettiva esistenza della patente nautica e al timone ci sono improbabili e improvvisati o personaggi che guidano in stato di alterazione.

La Capitaneria deve vigilare ed effettuare controlli, siamo nel pieno della stagione estiva e la sicurezza in mare deve essere garantita”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

Articoli correlati

Back to top button