Cronaca

Napoli, bimba rischia di soffocare: salvata dalla Polizia

La preparazione sul primo soccorso, la prontezza nell’agire e nell’effettuare la manovra giusta ha salvato la vita ad una bimba di pochi mesi. Accortisi che era cianotica, due agenti della polizia municipale sono intervenuti riuscendo a farle espellere una considerevole quantità di muchi, mediante una manovra salvavita di disostruzione pediatrica per liberarle le vie aeree.

Bimba rischia di soffocare: il salvataggio

Alle 18:00 di ieri 28 febbraio durante un pattugliamento su via Pomigliano, l’assistente Anna Visone e l’agente Fabio Luongo notarono all’interno di un’auto in sosta nei pressi della farmacia che il conducente scuoteva fortemente un neonato che aveva in braccio.

In un primo momento gli agenti sospettarono di trovarsi di fronte ad un anziano che stesse picchiando un bimbo. Intenzionati a tutelare il minore si avvicinarono e si resero invece conto che era una femminuccia, di appena sei mesi e non respirava ed era cianotica.

Senza perdersi d’animo gli agenti presero la piccola dalle braccia del nonno (omettiamo i nomi dei protagonisti della vicenda) e l’assistente Anna Visone le praticò la manovra di Heimlich, fino a quando ella non vomitò tutti i muchi accumulati che le impedivano di respirare.

Articoli correlati

Back to top button