Cronaca

Napoli-Bologna: emessi 26 DASPO per aggressioni, possesso di armi e scavalcamento

Altri 5 provvedimenti per altrettante persone, di cui tre trovate in possesso di droga, una per rapina e l'ultima per sequestro di persona

Sono stati emessi 26 DASPO per aggressioni, possesso di armi e scavalcamento al Maradona durante il match Napoli-Bologna. Altri 5 provvedimenti per altrettante persone, di cui tre trovate in possesso di droga, una per rapina e l’ultima per sequestro di persona.

Napoli-Bologna, emessi 26 DASPO

Per il march Napoli-Bologna allo stadio Maradona, disputato lo scorso 16 ottobre,il Questore ha emesso 26 provvedimenti contro alcuni tifosi locali.

In particolare uno di questi, della durata di sei anni, è stato emesso nei confronti di un napoletano di 44 anni che, prima del fischio di inizio della gara, aveva colpito con un calcio uno steward perché non gli aveva consentito l’accesso al settore ospiti. In quell’occasione era stato denunciato.

Un altro Daspo, di due anni, è stato emesso nei confronti di un 27enne locale, denunciato perché trovato in possesso di un coltello.Altre 6, di un anno, sono stati emessi nei confronti di persone tra i 21 e i 33 anni. In quell’occasione furono denunciati perché avevano scavalcato introducendosi in un altro settore.

Un altro provvedimento di 4 anni è stato emesso nei confronti di un 25enne. La sera prima di Napoli-Ajax, disputato il 12 ottobre, era stato denunciato per possesso di artifizi pirotecnici. In seguito ad un controllo della Polizia, il ragazzo in auto aveva 4 fumogeni, una lama di 5 centimetri e un casco.

Altri 10 provvedimenti, della durata di un anno, sono stati adottati nei confronti di persone, tra i 19 e i 27 anni, che, sempre in occasione di Napoli-Ajax, avevano scavalcato più volte il proprio settore, Curva B, per introdursi a quello superiore. Altri due di 4 e 5 anni, emessi nei confronti di due persone che, in occasione di una manifestazione avuta luogo il 23 ottobre 2020 contro il Covid, si erano resi responsabili di gravi disordini. Denunciati in quell’occasione per reati aggravati dalla finalità terroristica e dal metodo mafioso.

Infine altri 5 da 2 e 5 anni emessi nei confronti di persone tra i 27 e 49 anni, di cui tre condannate per spaccio, una per rapina e per ultimo sequestro di persona.

Articoli correlati

Back to top button