Cronaca

Napoli, mamma coraggio presa a morsi per salvare la figlia: braccio ricostruito al Cardarelli

Napoli, braccio ricostruito a donna presa a morsi per difendere la figlia. Una ferita profonda, 20 centimetri per 12, all'altezza del gomito

Braccio ricostruito ad una donna presa a morsi per difendere la figlia. La storia arriva da Napoli, dove è stato ricostruito il braccio ad una 50enne, presa a morsi da un pitbull nel tentativo di difendere la figlia dall’aggressione del cane come riportato da Il Mattino.

Napoli, braccio ricostruito a donna presa a morsi per difendere la figlia

Una ferita profonda, 20 centimetri per 12, all’altezza del gomito. Ferita che avrebbe compromesso i movimenti dell’arto. “Di qui la necessità di applicare una tecnica complessa, personalizzata“, spiega soddisfatto Roberto D’Alessio, direttore del Chirurgia plastica ricostruttiva e del Centro ustioni del Cardarelli, riferimento in tutto il Sud Italia.

Eseguita oggi, l’operazione è durata oltre cinque ore e ha previsto due interventi in uno» Il primo di addominoplastica, che in genere si pratica dopo una gravidanza o una dieta intensiva con l’obiettivo di eliminare il grasso in eccesso che resta cadente, appena sotto l’ombelico.

Articoli correlati

Back to top button