Cronaca

Napoli, call center: ragazze senza contratto e sottopagate

NAPOLI. Durante un’ispezione ad opera della Guardia di Finanza, è stato scoperto un call center che sfruttava 17 lavoratrici, ovviamente senza contratto e pagandole solo 3,5 euro l’ora.

Sottopagate e senza contratto: il lavoro a Napoli

Diciassette ragazze al lavoro per tre euro e cinquanta centesimi all’ora, sottopagate e senza contratto nel call center – il primo completamente in nero individuato a Napoli. Un call center che si trova in un  grattacielo del Centro direzionale tutto cristallo e acciaio, vicino al palazzo di giustizia.

Sono tutte giovani, impiegate in media da tre mesi, le diciassette operatrici prive di diritti e tutele identificate durante l’ispezione della Guardia di Finanza. La decana è una quarantenne pronta a rispettare turni di quattro ore, in genere, ma «h 24», contattando cioè i clienti di giorno e di notte per sopravvivere con 400, massimo 500 euro al mese, a volte anche meno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button