Cronaca

Napoli, l’ospedale Cardarelli al collasso: “Stop agli interventi e ai ricoveri programmati”

L’ospedale è pieno di ammalati e per questo sono stati sospesi i ricoveri programmati e rimandati gli interventi chirurgici

Sovraffollamento al Cardarelli che è ormai al collasso per l’emergenza. Mancano i posti letto nella struttura più grande del sud Italia e per questo è scattato il blocco dei ricoveri programmati. Come riporta Il Mattino, nel pronto soccorso ci sono ancora più di cento barelle e anche i reparti “scoppiano” dei così detti “letti tecnici”.

Cardarelli di Napoli in sofferenza: sospesi i ricoveri programmati

Le difficoltà del Cardarelli nel rispondere alla domanda assistenziale si presentano nei numerosi provvedimenti straordinari intrapresi dalla direzione ospedaliera. L’ultimo provvedimento è lo stop di ieri che riguarda gli interventi chirurgici programmati e programmabili e che fa eccezione solo per le operazioni ritenute “indifferibili”.

L’ospedale è pieno di ammalati e la strategia messa in atto per decongestionare il pronto soccorso e i reparti, è stata quella di bloccare temporaneamente tutte le operazioni chirurgiche che non rientrano nel carattere dell’urgenza e dell’emergenza. Lo stop, dunque, è stato causato dal persistere della “saturazione della capacità ricettiva massimale delle strutture afferenti all’area dell’Emergenza Urgenza e quindi delle Unità di Terapia Intensiva”, come si legge nella nota firmata ieri dai vertici ospedalieri.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button