Cronaca

Cozze e telline senza tracciabilità: oltre 200kg sequestrati a Napoli

Negli ultimi giorni, il Circondario Marittimo di Pozzuoli ha intensificato i controlli contro la pesca illegale. Le squadre della Guardia Costiera di Mondragone e Castel Volturno, coordinate dal Centro Controllo Area Pesca di Napoli, hanno effettuato numerose ispezioni lungo il litorale Domitio. Il bilancio è il sequestro di circa 40 kg di telline e 6 rastrelli da pesca e multe per un totale di 6.000 euro.

Napoli, sequestrate tonnellate di cozze e telline non tracciate

Le operazioni sono continuate anche oggi all’alba. Una task force, composta da membri della Guardia Costiera di Pozzuoli e di Castel Volturno, ha condotto ispezioni nei mercati ittici all’ingrosso a Mugnano di Napoli e Pozzuoli, così come in un mercato al dettaglio a Pozzuoli e in un veicolo a Quarto, che trasportava illegalmente cozze senza tracciabilità né certificazione sanitaria.

Dalle ispezioni, che hanno coperto l’intera filiera commerciale ittica, i guardiacoste hanno sequestrato in totale 200 kg di telline e 1.100 kg di cozze illegalmente pescate, destinati alla vendita abusiva. Hanno inoltre emesso 4 verbali per infrazioni amministrative, per un totale di 6.500 euro in multe.

Annalisa Barra

Annalisa Barra, giornalista del network L'Occhio, è esperta di comunicazione, scrittura Seo, social media e copywriting.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio