Cronaca

Napoli, cuore del neonato si ferma: corsa in ospedale con i carabinieri gli salva la vita

Arrivato in ospedale privo di conoscenza, i medici hanno subito compreso la gravità della situazione

carabinieri salvano la vita ad un bambino il cui cuore si era fermato. È accaduto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 7 dicembre, quando un neonato di 13 mesi è stato salvato dai medici del pronto soccorso di Villa Betania, a Ponticelli, nella zona est di Napoli.

Il cuore si ferma, carabinieri e medici salvano bambino a Napoli

Arrivato in ospedale privo di conoscenza, i medici hanno subito compreso la gravità della situazione. Il piccolo era in arresto cardiocircolatorio, il suo cuore aveva smesso di battere. I camici bianchi gli hanno praticato il massaggio cardiaco. Fortunatamente, nel giro di qualche secondo, il cuore del bambino è tornato a battere.

Decisivo, oltre a quello dei medici, è stato l’intervento dei carabinieri. I militari, in via Chiaromonte hanno avvistato un automobile che, a colpi di clacson e accelerate improvvise, cercava di farsi strada nel traffico. Era l’auto dei genitori che cercavano di raggiungere l’ospedale. Così i carabinieri hanno scortato la vettura, aprendo la strada per accelerare le operazioni. Ora il bimbo sta bene ed è tornato a casa.

Articoli correlati

Back to top button