Politica

Napoli, detenzione illegale di armi e violenza privata: il blitz

NAPOLI. Otto soggetti nel napoletano sono in custodia cautelare perchè ritenuti responsabili di detenzione, porto in luogo pubblico di arma comune da sparo e violenza privata.

Il maxi blitz

La Squadra Mobile di Napoli sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di otto soggetti, accusati, a vario titolo, di detenzione, porto in luogo pubblico di arma comune da sparo e violenza privata commessa da più di cinque persone con l’uso delle armi, delitti aggravati dal metodo mafioso.

Le indagini, coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, sono state avviate dopo l’esecuzione, il 28.11.2017, di una misura cautelare nei confronti di 23 persone, promotori e affiliati del clan De Micco, operante nel quartiere di Ponticelli.

Articoli correlati

Back to top button