Cronaca

Napoli, disagi alla Circumvesuviana: polemica tra i viaggiatori

Secondo giorno di disagi per i passeggeri della Circumvesuviana. Pochi treni sui binari, vagoni troppo vecchi, pezzi di ricambio carenti e personale stanco, non più in grado di accettare straordinari.

Disagi alla Circumvesuviana

Solo nella giornata di ieri sono stati soppressi sei treni e dodici corse a cui se ne sono aggiunte altre otto nel pomeriggio. Insomma, il caos alla Circum prosegue e i disagi non accennano a diminuire. Troppa gente in attesa, proteste, malori, è dovuto intervenire personale dell’esercito.

Due i casi più gravi: la corsa delle 7,22 da Sorrento per Napoli dove si è viaggiato in vagoni stracolmi, tra l’altro organizzati pure in composizione ridotta, proprio a causa della mancanza di convogli. Non si è riusciti a caricare tutti i passeggeri che attendevano da tempo, con le inevitabili proteste. Nemmeno due ore dopo, stesso caos: corsa delle 9,39 da Napoli per Sorrento. Il treno è rimasto fermo a Ercolano a causa di un grave guasto e i viaggiatori sono rimasti in attesa del treno di soccorso, arrivato e ripartito solo dopo 50 minuti.

Articoli correlati

Back to top button