Cronaca

Elvira travolta e uccisa sul lungomare da moto pirata: centauro negativo all’alcol test ed esami tossicologici

Il centauro 30enne di Frattamaggiore è risultato negativo agli esami tossicologici e all'alcol test

Elvira è stata travolta e uccisa sul lungomare di Napoli da una moto pirata, sui social circola un video shock dell’incidente dove si evince che il centauro stesse impennando a tutta velocità in via Caracciolo. Il centauro 30enne di Frattamaggiore è risultato negativo agli esami tossicologici e all’alcol test.

Elvira uccisa a Napoli: centauro negativo ad alcol test ed esami tossicologici

È risultato negativo ai test per droga e alcol il 30enne di Frattamaggiore che la notte tra il 28 e il 29 agosto ha investito e ucciso con la moto Elvira Zriba. La 34enne napoletana, con origini tunisine, è rimasta vittima di un incidente stradale mortale in via Caracciolo, come otto mesi prima avvenne al fratello. La donna, che lavorava presso uno chalet di Mergellina, è stata trascinata per diverse decine di metri, mentre attraversava la strada per andare a gettare l’immondizia.

Il conducente della moto non aveva la patente

Secondo i primi accertamenti il centauro non aveva mai conseguito la patente. Il veicolo, con targa italiano ed assicurato regolarmente, non era nemmeno di sua proprietà, ma risulta intestato ad un altro cittadino di Frattamaggiore.

A bordo della moto c’era anche un’altra ragazza. Sia quest’ultima che il conducente sono rimasti feriti nell’impatto, ma non sono in pericolo di vita.

Elvira travolta e uccisa sul lungomare di Napoli | VIDEO

Nonostante la tragedia avvenuta solo qualche giorno fa, nulla è cambiato su quel tratto di strada. L’alta velocità è ancora uno dei margini predominanti, come racconta un collega di Elvira al Consigliere Regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli: “Sono il collega della ragazza che è morta davanti ai miei occhi a via Caracciolo. Sul lungomare non è cambiato niente, ci sono ancora ragazzi che corrono all’impazzata senza casco, senza rispettare nessun limite e passando con il rosso. Ho provato a segnalare alla polizia e la municipale e nessuno vuole interessarsi di questa cosa. Mi stenderò in mezzo alla strada se nessuno interverrà”.

La denuncia

“Chiediamo una condanna esemplare per il pirata della strada che ha ucciso Elvira, soprattutto una giustizia rapida, e un intervento a breve per mettere in sicurezza questa zona della città da tempo teatro di sanguinosi incidenti” commentano il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli assieme a Nelide Milano ed Augusto Lacala, i coportavoce dei cittadini del Sole che Ride, e il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Il video shock

Il video dell’investimento inviato al consigliere fa vedere chiaramente che il motociclista pirata impennò a tutta velocità investendo in pieno Elvira che si trovava vicino al semaforo e le strisce pedonali: “Consigliere faccia vedere cosa fanno questi criminali del volante ogni sera su via Caracciolo per far avere giustizia ad Elvira e a tutte le vittime della strada e affinché si intervenga quanto prima per non farlo succedere mai più”.

Articoli correlati

Back to top button