Cronaca

Napoli diventa il set del nuovo film di Paolo Sorrentino

Napoli diventa il set del film di Paolo Sorrentino: la pellicola è prodotta dallo stesso regista e da Lorenzo Mieli per The Apartment del gruppo Freemantle, sarà girata per Netflix e si intitolerà È stata la mano di Dio.

Napoli, i primi ciak del nuovo film di Sorrentino

Il riferimento a Diego Maradona ha generato una imbarazzante polemica montata dall’avvocato argentino di Maradona che ha espressamente vietato l’utilizzo dell’immagine del suo assistito, in realtà il titolo è legato a un momento drammatico della vita del regista: a sedici anni, ottenne di andare a seguire il Napoli di Maradona in trasferta e non andò, come faceva abitualmente, nella casa di montagna assieme ai genitori.

Quella notte, a causa di una fuga di gas, Tina e Sasà Sorrentino morirono nel sonno nella casa di montagna e il sedicenne Paolo si ritrovò orfano ma salvato, appunto, dalla passione per Maradona. Ecco il perché del titolo del film autobiografico ed ecco il motivo della dedica al campione argentino quando fu insignito del premio Oscar.

Le riprese

Le riprese del film autobiografico di Paolo Sorrentino andranno avanti a partire dalla prossima settimana, non si annunciano brevi anche se l’allestimento dei set non dovrebbe essere d’impaccio alla vita della città.

Articoli correlati

Back to top button