Cronaca

Napoli, furbetti del cartellino: nove rinviati a giudizio

NAPOLI. I nove dipendenti (otto di Napoli Servizi ed uno di Asìa) finiti al centro di un’indagine della Procura di Napoli per assenteismo, sono stati rinviati a giudizio. I così detti “furbetti del cartellino”, se la spassavano tra shopping e sale giochi invece di lavorare.

Furbetti del cartellino

L’intera squadra di custodi del parco San Gaetano Errico di Secondigliano è stata sorpresa più volte a marcare il cartellino per poi abbandonare il parco e occuparsi di tutt’altro.

I nove dipendenti sono stati filmati per diversi mesi dalla polizia giudiziaria prima di finire sotto indagine ed essere poi licenziati dalle due società comunali. 
Tra le attività di svago preferite dai furbetti del cartellino c’erano la sala giochi, lo shopping e c’era chi invece gestiva un negozio di mobilia. 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button