Cronaca

Napoli, furbetto del cartellino: timbrava e se ne andava al mare

Un dipendente della Napoli Servizi, attivista della Uil, finisce sotto inchiesta per un presunto caso di assenteismo: dopo aver timbrato il cartellino, andava al mare.

Timbrava il cartellino e si recava al mare: scoperto un altro furbetto del cartellino

Un lavoratore in servizio presso gli uffici di via Commissario Ammaturo dell’Antiabusivismo e Condono Edilizio, all’epoca dei fatti distaccato alla biblioteca Flora di via Nicolini nella terza Municipalità, secondo fonti investigative, dopo aver marcato il cartellino si sarebbe recato al mare nei giorni 8, 9, 10 e 11 agosto 2017.

Non è di certo il primo caso di assenteismo, anzi, è solo un altro che si aggiunge alla lunga lista dei furbetti del cartellino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button