Cronaca

Bambina sfregiata dall’ex fidanzatino, qualcuno si vendica gambizzando lo zio del giovane

Napoli, gambizzato zio del ragazzo che ha sfregiato l'ex fidanzatina. Il raid nella serata di sabato in zona Quartieri Spagnoli

È stato gambizzato lo zio del ragazzo che ha sfregiato l’ex fidanzatina Napoli. Una vera e propria vendetta quella consumatasi in zona Quartieri Spagnoli nella giornata di sabato 16 luglio, quando un imprenditore mai coinvolto in fatti di cronaca è stato vittima di un vero e proprio raid come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Napoli, gambizzato lo zio del ragazzo che ha sfregiato l’ex fidanzatina

Gli aggressori hanno atteso che l’uomo aprisse il negozio e hanno attirato la sua attenzione. Quando si è girato, gli hanno sparato alle gambe e lo hanno centrato al piede. La vittima è uno zio del ragazzino di 16 anni finito in carcere per aver sfregiato una bambina di 12 anni, con cui aveva vissuto un flirt. Il giovane è stato bloccato dai carabinieri, fornendo ai militari una versione difensiva tesa a chiedere perdono e a sminuire la sua condotta. Una versione che – evidentemente – a qualcuno non è piaciuta.

Il ragazzino aveva ammesso di aver litigato con la 12enne, ferendola poi al viso. Il magistrato però, nella sua richiesta di arresto ha fatto esplicito riferimento al carattere premeditato del gesto, sottolineando che il ragazzino aveva indirizzato un messaggio di minacce alla sua ex, per vendicarsi dell’affronto provocato dalla scelta di interrompere il flirt.

La vendetta

Ecco perché si pensa ad una possibile vendetta. Vittima dell’agguato è un uomo da tempo impegnato in un’attività di ristorazione in zona Quartieri, molto attivo soprattutto nelle ore della cosiddetta movida. Non sarebbe mai stato minacciato, né avrebbe denunciato richieste di natura estorsiva o litigato con qualcuno. Ecco perché gli inquirenti pensano ad una vendetta per il ferimento della 12enne da parte del nipote.

Articoli correlati

Back to top button