Cronaca

Napoli-Genoa, assalta il bus dei tifosi liguri e li rapina: arrestato un 27enne

Avviato il procedimento per l'emissione della Daspo

Dopo la partita Napoli-Genoa, un uomo ha preso di mira il bus dei tifosi liguri per rapinarli. Momenti di tensione, ieri, domenica 15 maggio, al termine della partita di calcio, che si è disputata allo stadio Diego Armando Maradona e ha visto la squadra di casa trionfare per 3 a 0 sui liguri, che sono così retrocessi in Serie B.

Rapina i tifosi liguri appena saliti sull’autobus per il rientro

Dopo l’incontro, gli agenti del commissariato San Paolo della Polizia di Stato, mentre transitavano in via Morosini, all’angolo con via Lepanto, hanno notato un gruppo di persone, tifosi partenopei, che stavano assaltando un piccolo bus con a bordo alcuni tifosi del Genoa.

Come apprendiamo da Fanpage, sono intervenuti, gli agenti sono riusciti a bloccare in via Lepanto uno degli assalitori: qui, grazie alla visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e al racconto delle vittime, i poliziotti sono riusciti ad accertare che, poco prima, l’uomo aveva assaltato il bus sul quale si trovavano i tifosi genoani e aveva rapinato tre di loro. L’aggressore, un 27enne con precedenti di polizia, è stato arrestato per rapina e possesso di materiale atto ad offendere; nei suoi confronti è stato avviato anche il procedimento per l’emissione del Daspo.

Operazioni di controllo all’ingresso dello stadio

Inoltre, durante le operazioni di controllo dei tifosi prima dell’ingresso nello stadio, i poliziotti hanno sanzionato un giovane di 22 anni per detenzione di sostanza stupefacente e violazione al regolamento d’uso dell’impianto sportivo. Infine, durante controlli sul perimetro dello stadio Maradona, i poliziotti, unitamente a carabinieri, finanzieri e agenti della Municipale, hanno sanzionato complessivamente 18 parcheggiatori abusivi che svolgevano illecitamente l’attività all’esterno dell’impianto sportivo; rimossi 93 veicoli in divieto di sosta ed effettuati 9 sequestri di merce.

Articoli correlati

Back to top button