Cronaca

Mercato di green pass a Napoli, ora la Procura punta sul San Giovanni Bosco

Napoli, si indaga sul mercato di green pass falsi. La svolta sulle indagini potrebbe essere data dalla posizione di due infermieri

Proseguono le indagini sul mercato di green pass falsi Napoli. Una storia che parte dall’ospedale San Gennaro e che prosegue in altri nosocomi del capoluogo partenopeo. Ora la Procura di Napoli ha deciso di aprire il cosiddetto fronte degli ospedali: dopo le verifiche al San Gennaro, si scopre che c’è un altro presidio sanitario di competenza della Asl al centro di attenzioni investigative come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Napoli, si indaga sul mercato di green pass falsi

La svolta sulle indagini potrebbe essere data dalla posizione di due infermieri che operavano a Capodimonte, all’interno dell’hub della Fagianeria, dove intascavano 150 euro per gettare in un batuffolo di ovatta dosi che sulla carta venivano iniettate ai singoli pazienti.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button