Cronaca

Napoli, guerra tra i clan: doppia stesa nella notte e paura tra i residenti

NAPOLI. Questa notte da un gruppo di scooter che sfreccia tra i vicoli a ridosso del Decumano inferiore si distacca una moto con due persone a bordo. La coppia di giovani ha i cappucci delle felpe calate sul viso: quello che siede alle spalle del guidatore estrae una pistola quando il mezzo transita lungo via Santi Filippo e Giacomo e preme per tre volte il grilletto.

Stese nel napoletano

All’altezza di un palazzo dove abita G.M., un 28enne pregiudicato affiliato al clan dei Sibillo, c’è stata una stesa. Un chiarissimo avvertimento: anche se i colpi della semiautomatica vengono esplosi in aria e non all’indirizzo delle finestre della sua abitazione, si tratta di un sinistro messaggio che – dalle prime indagini svolte dalla polizia – viene rivolto proprio a quel giovane che peraltro al momento della sparatoria si trovava in casa. Nessun danno alle persone o alle cose. Resta ovviamente la gravità del fatto, simbolo delle tensioni che continuano a scuotere il centro storico di Napoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button