Cronaca

Napoli, la Procura indaga sugli imbucati del vaccino: colleghi, parenti ed amici vaccinati senza averne diritto

Napoli, si indaga sugli imbucati per il vaccino anti Covid. Si parla di decine, se non addirittura centinaia di persone

Emergono dettagli sulla vicenda degli imbucati per il vaccino anti Covid a Napoli. Molte persone hanno ricevuto la dose del siero prodotto da Pfizer pur non rientrando nelle categorie previste dalla fase iniziale dell’immunizzazione nazionale, ovvero operatori sanitari e anziani delle Rsa.

Imbucati per il vaccino anti Covid, lo scandalo a Napoli

Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, la Procura di Napoli ha avviato una inchiesta per risalire a chi ha avuto il vaccino prima del previsto, magari prendendo la dose di chi ne aveva già diritto. Si parla di decine, se non addirittura centinaia di persone messesi in coda con la speranza di ottenere il siero. Al lavoro anche i Nas con l’ipotesi di falso e abuso d’ufficio.

Chi ha ricevuto il vaccino in anticipo

L’ipotesi è che lo scorso 3 gennaio un complice “interno” sia mosso per accogliere parenti, amici, colleghi o conoscenti per garantire a queste persone le ultime dosi rimaste del vaccino.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button