Cronaca

Medici non immuni, Verdoliva: “Sospensione senza stipendio”

Covid, sono in corso le verifiche da parte della Asl Napoli 1 sulle motivazioni dei medici non ancora immuni. “Il provvedimento previsto per chi non saprà giustificare il proprio stato di non vaccinato può arrivare fino alla sospensione senza stipendio”, è l’avvertimento del manager della Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva.

Vaccini, via al processo per i medici non immuni

“Scartati gli amministrativi, che non sono a contatto diretto con i pazienti, esclusi dall’elenco i soggetti fragili e quelli per i quali il medico curante si sia già espresso per l’impossibilità a vaccinarsi agli altri invieremo nei termini previsti un invito formale a sottoporsi alla immunizzazione. Saranno nuovamente chiamati e invitati a un ripensamento. Solo a valle di questo procedimento, concedendo un ulteriore tempo di 5 giorni, si potrà procedere”, continua Verdoliva.

Medici non immuni, cosa dice la legge

Il decreto legge 44 (convertito nella legge 76 del 2021) prevede in prima battuta, che i camici bianchi non vaccinati possano essere dirottati allo svolgimento di altre mansioni non a contatto con i pazienti. La ratio della legge non è coercitivo ma il fine è tutelare i pazienti fragili con cui l’operatore può venire a contatto. La norma non prevede in ogni caso il licenziamento ma la sospensione dello stipendio ed ha validità fino al prossimo 31 dicembre o fino alla durata dello stato di emergenza nel caso in cui venisse prorogato.

Articoli correlati

Back to top button