Cronaca

Si scaglia contro medico e agenti al pronto soccorso: era già ai domiciliari

Aggredisce medico e agenti al pronto soccorso di Napoli: l'uomo arrestato, di 57 anni, era già ai domiciliari

Un medico è stato aggredito al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo di Napoli di via Terracina dove un uomo si è scagliato anche contro le forze dell’ordine. L’uomo arrestato, però, era già ai domiciliari per reati contro il patrimonio. La ragione dell’aggressione perché non voleva lasciare il pronto soccorso.

Medico aggredito al pronto soccorso di Napoli: l’uomo era già ai domiciliari

L’aggressore, un 57enne napoletano, stava minacciando un medico del pronto soccorso dell’Ospedale San Paolo, arrivando ad aggredire subito dopo anche le forze dell’ordine che erano lì presenti. La polizia è arrivata nella struttura di Fuorigrotta trovando il 57enne che inveiva contro i sanitari. La ragione è che era stato dimesso ma non voleva lasciare il pronto soccorso.

L’arresto

L’uomo è stato bloccato e arrestato, però, in realtà era già agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. Ora dovrà rispondere anche di lesioni, violenze e resistenza a pubblico ufficiale e di minacce aggravate.

Articoli correlati

Back to top button