Cultura ed Eventi

Napoli come Milano, le mille firme per la marcia contro il razzismo

Appuntamento 4 maggio a Napoli, la città partenopea prova a replicare il successo della marcia contro ogni forma di razzismo svolta a Milano il 2 marzo. Ci sono già mille adesioni raccolte in Campania in pochi giorni all’appello di ” Prime persone“.

L’appuntamento del 4 maggio

Il 4 maggio Napoli prova a replicare il successo all’ombra della Madonnina, quando scesero in piazza 250 mila persone. Domani al cinema Modernissimo, alle 10, è prevista una assemblea pubblica per il lancio della marcia.

L’obiettivo è dar voce al sentimento di comunità, e la marcia è stata indetta, secondo quanto scritto dagli organizzatori nell’appello, per

una società giusta fondata sulla convivenza e sul riconoscimento di tutte le persone, contro la deriva culturale, sociale ed etica che usa paura e risentimento per minacciare, come mai prima d’ora, i principi fondanti della nostra Repubblica.

I partecipanti

Tra i primi firmatari lo scrittore Maurizio Braucci, fresco di Leone d’argento, Mirella Barracco, l’ex assessore alla cultura Antonella Di Nocera, il docente di Dottrine politiche Gennaro Carillo, l’avvocato e presidente del Premio Napoli Domenico Ciruzzi, l’attore Patrizio Rispo, il maestro di strada Marco Rossi-Doria, il responsabile per l’immigrazione della Cgil campana Jamal Qaddorah, l’imprenditore cinematografico Luciano Stella, padre Alex Zanotelli.

Come partecipare alla marcia

È possibile aderire all’appello scrivendo una mail a “primapersone.2019@gmail.com”.

Articoli correlati

Back to top button