Cronaca

Napoli, minaccia il titolare di un negozio e con il padre aggredisce i poliziotti: arrestati

Il ragazzo pretendeva di pagare una birra ad un prezzo inferiore a quello imposto

Stanotte, tra mercoledì 1 e giovedì 2 giugno, un ragazzo ha minacciato il titolare di un negozio perché il prezzo della birra era troppo alto. Dopo, con il padre ha aggredito i poliziotti che li hanno fermati. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Arnaldo Lucci sono stati avvicinati dal titolare di un esercizio commerciale il quale ha raccontato che, poco prima, un ragazzo si era introdotto nel negozio pretendendo di pagare una birra ad un prezzo inferiore rispetto a quello di vendita e, al suo diniego, lo aveva dapprima minacciato per poi prendere cinque bottiglie dal frigo, spaccarle sul pavimento ed allontanarsi a bordo di un’auto.

Napoli, ragazzo minaccia titolare di un negozio

I poliziotti, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima, hanno rintracciato in strada Boccaperti l’autovettura e, poco distante, hanno riconosciuto l’aggressore che, in compagnia di un’altra persona, alla vista dei poliziotti, dopo aver inveito contro di loro ha tentato la fuga ma, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, con il supporto di altri agenti, i due sono stati bloccati.

Padre e figlio arrestati

C.N e P.N., padre e figlio napoletani di 47 e 21 anni, entrambi con precedenti di polizia, sono stati arrestati per minacce, violenza, lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale; il 21enne è stato altresì arrestato per violenza privata nei confronti del titolare dell’attività commerciale.

Articoli correlati

Back to top button