Cronaca

Napoli, morte di Ugo Russo: dopo il giallo del video, si indaga per favoreggiamento

Continuano senza sosta le indagini sulla morte del 15enne Ugo Russo, avvenuta a Napoli lo scorso primo marzo. Spunta un video fatto da un passante che riprende la scena del delitto pochi attimi prima della tragedia. Ora, tra le varie ipotesi messe in campo, si indaga anche per favoreggiamento.

Napoli, morte di Ugo Russo: proseguono le indagini ù

Immagini che finiscono su una chat di esponenti delle forze dell’ordine, tanto da spingere la Procura di Napoli a condurre verifiche sulla sua circolazione, sulla sua diffusione.

Le indagini

Chi lo ha fatto? Una domanda che ha spinto gli  inquirenti ad acquisire il telefonino cellulare di un carabiniere (che non è il militare indagato per omicidio), per verificare la trama di contatti che ne hanno consentito la circolazione. Indagine per favoreggiamento (ma si tratta di una ipotesi iniziale), si punta a verificare se ci sia stata una condotta eccessivamente corporativa da parte di uno o più esponenti delle forze dell’ordine.

L’inchiesta

Inchiesta che procede in modo parallelo rispetto a quella che punta invece a stabilire cosa sia accaduto nel corso della tentata rapina culminata nella reazione del carabiniere che ha poi ucciso con la sua pistola di ordinanza il 15enne.

Articoli correlati

Back to top button