Cronaca

Napoli, 50enne morto a causa di infezioni contratte in ospedale: il Cardarelli costretto ad un risarcimento di 400mila euro

Uomo di 50 anni morto a causa di infezioni contratte all’ospedale di Napoli: il Cardarelli costretto ad un risarcimento di 400mila euro ai familiari del paziente. Lo ha stabilito il Tribunale di Napoli.

Napoli, uomo morto a causa di infezioni costratta all’ospedale Cardarelli: il risarcimento

Il Tribunale di Napoli ha riconosciuto le gravi responsabilità dell’ospedale Cardarelli nella morte dell’uomo e ha emesso una sentenza di risarcimento di oltre 400mila euro in favore ai familiari. I fatti risalgono a due anni fa quando il 50enne, a seguito di una caduta domenica, si era recato all’ospedale per una frattura del femore. Dopo l’intervento chirurgico, era stato trasferito in un centro riabilitativo, ma le sue condizioni erano peggiorate rapidamente, costringendolo a un nuovo ricovero in ospedale.

In breve tempo, il paziente aveva manifestato gravi sintomi, tra cui difficoltà respiratorie, tachicardia e dolori addominali, seguiti da un progressivo deterioramento delle sue condizioni. Gli accertamenti medici avevano rivelato la presenza di multiple e severe infezioni, tra cui Klebsiella Pneumoniae, Acinetobacter Baumannii, Escherichia Coli e Candida Albicans, che avevano causato un grave squilibrio sistemico, coinvolgendo fegato e reni, e infine uno shock settico con conseguente decesso per insufficienza cardiaca.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio