Cronaca

Movida violenta a Napoli: rapine e aggressione di una baby gang a negoziante

Non si arrestano le rapine e gli atti vandalici, addirittura un'aggressione all'alba

Ancora una notte di movida violenta a Napoli: non si arrestano le rapine e gli atti vandalici, addirittura un’aggressione registrata a un negoziante da parte di una baby gang all’alba.

Movida violenta a Napoli: rapine e aggressione a negoziante

Intorno alle ore 3 i carabinieri sono intervenuti per una segnalazione di un ragazzo, un 22enne, ferito nella zona addominale. Il giovane ha raccontato di essere vittima di una rapina: era stato avvicinato da un cittadino straniero che lo ha colpito con una bottiglia di vetro rotta. Trasportato in ospedale dove è stato sottoposto alle cure del caso.

Qualche ora dopo, un’altra rapina: una ragazza di 26 anni di Caserta ha allertato i Carabinieri. La giovane è stata minacciata sempre con una bottiglia rotta. Il malvivente è fuggito con la borsa della giovane. Una mezz’ora dopo ancora un ferito per rapina: un 22enne incensurato, è stato aggredito da un coetaneo e ferito al polso con un’arma da taglio. Anche quest’ultimo è stato trasportato in ospedale per le cure del caso.

Baby gang contro negoziante

All’alba di questa mattina, i Carabinieri sono stati costretti in un altro intervento di soccorso: un uomo di 61 anni e i suoi due figli di 30 e 38 anni stavano aprendo la loro pescheria quando dono stati avvicinati da alcuni ragazzi, a bordo di un’utilitaria. I figli del negoziante però sono intervenuti e li hanno messi in fuga.

Non contenti sono ritornati all’azione: questa volta a bordo di uno scooter. Di qui la rissa dove il 61enne ha avuto la peggio. L’uomo è stato trasportato al Cardarelli per una ferita alla mano.

Articoli correlati

Back to top button