Politica

L’offerta di lavoro del candidato con Maresca: 100 euro per una settimana al bar

Il titolare di uno spritz bar del Rione Sanità, candidato nelle liste a sostegno del magistrato Catello Maresca per le prossime elezioni amministrative di Napoli

Scandalo a Napoli, candidato in lista con Maresca propone lavoro a 2 euro l’ora. Luigi Guerra, titolare di uno spritz bar del Rione Sanità, candidato nelle liste a sostegno del magistrato Catello Maresca per le prossime elezioni amministrative di Napoli, pochi giorni fa ha pubblicato sui social una offerta di lavoro per un ragazzo “con voglia di lavorare”: 48 ore a settimana per 100 euro, ovvero 2 euro all’ora. Il post scomparso dai social dopo la denuncia di Potere al Popolo.
L’offerta di lavoro de candidato con Maresca: 100 euro a settimana
Un lavoro in un bar con turni da otto ore al giorno, sei giorni su sette, per 100 euro alla settimana. Facendo un rapido calcolo fanno 48 ore alla settimana, per un totale di 400 euro al mese e due euro e otto centesimi all’ora per un impiego full time. Paga di quelle (purtroppo) nella media per chi lavora in nero, e con una precisazione anche questa già ben nota: chi avesse intenzione di candidarsi deve avere “voglia di lavorare”. L’offerta, però, stavolta arriva da un noto commerciante del Rione Sanità, che in questa tornata si presenta tra le fila del magistrato Catello Maresca, candidato a sindaco di Napoli per il centrodestra, e che ha già pubblicato il proprio “santino” elettorale sui social.

La denuncia

Il post dell’offerta di lavoro è reale, come appurato da Fanpage.it era visibile fino alle 15:58 di oggi, 2 settembre, sulla bacheca Facebook di Gino Guerra, titolare di uno Spritz bar della Sanità tra i più frequentati, ma adesso sembra scomparso dai social (resta l’offerta, ma non viene più menzionata la paga). A denunciare il paradosso è Potere al Popolo, che mostra sia l’annuncio per la ricerca di un “ragazzo con voglia di lavorare” sia il santino elettorale in cui il commerciante presenta la propria candidatura come consigliere per la Terza Municipalità di Napoli.

La dichiarazione di Potere al Popolo

Un titolare magnanimo, onesto, che siamo sicuri paghi tutte le tasse, l’occupazione di suolo peccato però che non paghi i dipendenti. Sapete con chi è candidato? Con Catello Maresca. Quello che si presenta come uomo della legalità. Scusate, ma sfruttare in questo modo le persone non è illegale? Maresca che dice? Lo leviamo questo signore dalle liste?

Articoli correlati

Back to top button