Cronaca

Napoli, viene respinta in clinica e partorisce nel piatto doccia del bagno

Doveva partorire l’8 giugno ma la piccola Marta aveva fretta di nascere. Dopo essere stata dimessa per due volte dalla clinica ad Ponticelli nella quale si era recata in seguito a dei dolori, Carmela Iengo, 32 anni, mette al mondo la sua bambina nel piatto doccia del bagno.

Viene respinta in clinica e partorisce nel piatto doccia del bagno

La piccola Marta D’Acunzo è nata nel piatto doccia del bagno di casa. A farla venire al mondo suo padre Mario che di mestiere non fa il ginecologol’ostetrico, ma l’ingegnere informatico. La moglie, Carmela Iengo, 32 anni, ci aveva provato fin dalle prime ore del mattino a dire ai medici che la sua piccola stava per nascere.

Per due volte era stata visitata e dimessa, quel lunedì, dalla clinica Villa Betania di Ponticelli, riconosciuta come eccellenza sanitaria regionale per Ostetricia e Ginecologia e scelta dalla coppia per far nascere in tutta sicurezza la loro prima figlia. E invece il parto è avvenuto in casa.

Articoli correlati

Back to top button