Cronaca

Napoli, paziente morto al Cardarelli: arrivano i primi avvisi di garanzia

Napoli, paziente morto all'ospedale Cardarelli: sull'episodio indaga la pm Liana Esposito che ha disposto il sequestro della salma

Napoli, paziente morto all’ospedale Cardarelli: l’ispezione dall’Istituto superiore di Sanità è durata un giorno.  La relazione finirà sul tavolo del ministro Roberto Speranza, lo stesso che ieri ha spostato in zona rossa anche la Campania.

Caso Cardarelli, avvisi di garanzia

Gli ispettori dell’Iss sono stati inviati nel principale ospedale del Mezzogiorno dopo che è stato diffuso in rete il video shock che ha ripreso il cadavere di Giuseppe Cantalupo disteso sul pavimento del bagno del pronto soccorso. Lì l’anziano di 84 anni è deceduto mercoledì per cause ancora da accertare a meno di 24 ore dall’arrivo al Cardarelli.

Le indagini

Sull’episodio indaga la pm Liana Esposito che ha disposto il sequestro della salma. Sono attesi nei prossimi giorni gli avvisi di garanzia propedeutici ad effettuare esami irripetibili come appunto l’autopsia sul cadavere dell’anziano. Cantalupo era positivo al Covid ma da quanto sostengono i familiari non era in condizioni gravi. Si vuole ricostruire quanto accaduto e capire come mai l’uomo fosse andato da solo nel bagno, dove potrebbe essere stato colpito da infarto.

I poliziotti del commissariato Arenella diretto da Angelo La Manna stanno acquisendo le immagini delle telecamere interne ed esterne del pronto soccorso. Operazione non semplice considerato che la zona dove in cui era ricoverato Cantalupo era destinata ai pazienti Covid.

Fonte: La Repubblica


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button