Cronaca

Napoli, inseguono 118 con paziente e picchiano autista: presi 3 giovani

Ennesima aggressione ai danni degli operatori del 118 a Napoli. Un sanitario è stato inseguito e poi aggredito

Napoli, per una mancata precedenza hanno inseguito, bloccato e poi picchiato l’autista di un’ambulanza che stava portando un paziente all’Ospedale del Mare.

Napoli, picchiato autista del 118: individuati i responsabili

Gli agenti del commissariato Vicaria Mercato hanno individuato e poi denunciato per lesioni personali, minacce e soprattutto per interruzione di pubblico servizio, due 21enni napoletani e un oplontino di 22 anni, che nel primo pomeriggio di ieri, a Napoli, si sono resi protagonisti della brutale aggressione, scattata per motivi di viabilità.

Il caso

L’autista, un uomo di 39 anni, dopo essersi fatti “tamponare” il sangue che gli usciva dal naso dal dottore che era a bordo, si è rimesso alla guida dell’ambulanza e portato a destinazione il paziente, prelevato nei pressi della stazione della ferrovia Circumvesuviana di Napoli. Dopo aver completato l’affidamento ai sanitari, e dopo essersi fatto medicare dal pronto soccorso (ha riporto una frattura scomposta con deviazione del setto nasale), si è recato dalle forze dell’ordine per denunciare l’accaduto.

Le indagini

Le indagini degli agenti del commissariato Vicaria Mercato, scattate sulla base delle informazioni acquisite dalla vittima, come il numero di targa e il modello della vettura, hanno consentito così di individuare l’auto in piazza Sannazzaro, con a bordo uno dei tre aggressori. In serata gli altri due, già identificati, si sono presentati spontaneamente in Commissariato. Uno è risultato figlio di un pregiudicato legato alla criminalità organizzata, attualmente detenuto.

Articoli correlati

Back to top button